Comparazione bonus
Valutazione:
Valutazione:
Valutazione:
Valutazione:
Bonus: 215€
Bonus: 10€ + 200€
Bonus: 200€
Bonus: 5€ + 300€
Info offerta

Info offerta

Info offerta
Info offerta

pronostici serie a

Quando riparte la Serie A e la Champions League?

 
In questo articolo cercheremo di capire quando ripartirà la Serie A, la Champions League, l’Europa League e tutti gli altri maggiori campionati europei.

La pubblicazione di tutti i pronostici giornalieri sul nostro portale ripartirà non appena avremo a disposizione un palinsesto valido.

Dopo l’ufficialità arrivata il 17 Marzo riguardo lo slittamento degli Europei 2020, le principali leghe europee avranno a disposizione anche la finestra estiva per poter portare a termine i rispettivi campionati di calcio.

Vediamo nel dettaglio gli ultimi aggiornamenti a disposizione.

Quando si giocheranno gli Europei e la Copa America?
Alle 15:47 del 17 Marzo è arrivata l’ufficialità tramite l’account ufficiale twitter della UEFA, gli Europei 2020 che si sarebbero dovuti svolgere dal 12 Giugno al 12 Luglio slittano al 2021, in calendario dall’ 11 Giugno (la partita inaugurale si giocherà a Roma) all’11 Luglio (finale a Londra).

Subito dopo il comunicato della UEFA è arrivata anche l’ufficialità da parte della Conmebol, anche la Copa America è stata posticipata al 2021 e si disputerà in Argentina e Colombia dall’ 11 Giugno all’ 11 Luglio.

Quando riparte la Champions League

Quando riparte la Champions League?

AGGIORNAMENTO 1 APRILE: La priorità della UEFA sarà il completamento dei campionati nazionali se le partite riprenderanno a giugno. La UEFA avrebbe deciso si spostare i turni di Champions League ed Europa League fino a luglio-agosto. La finestra delle nazionali prevista a giugno è pertanto annullata ed eventualmente spostata in autunno.
 
AGGIORNAMENTO 30 MARZO: La Uefa ha convocato per mercoledì 1 Aprile una videoconferenza con i segretari generali delle 55 federazioni affiliate per fare il punto della situazione dopo lo stop generale imposto dall’emergenza coronavirus.
 
AGGIORNAMENTO 25 MARZO: Durante la riunione di ieri 24 Marzo tra UEFA, ECA ed European Leagues si è discusso della strategia per portare a termine i campionati nazionali, la Champions League e l’Europa League. L’idea è quella di dare priorità ai campionati, che saranno disputati secondo le regole di ogni Lega nazionale, ma che dovranno concludersi entro e non oltre il 15 Luglio. A quel punto il progetto prevede di portare a termine Champions League ed Europa League in due settimane, organizzando entrambi i tornei come una sorta di Mini-Europei.
 
AGGIORNAMENTO 23 MARZO: Secondo il “Corriere dello sport” martedì 24 Marzo è in programma un vertice UEFA nel quale si discuterà un nuovo calendario per i calendari di Champions League ed Europa League. La priorità resta quella di dare maggiore spazio ai campionati nazionali e proprio per liberare alcuni slot la UEFA potrebbe decidere di tagliare il numero di partite di coppe.
 
AGGIORNAMENTO 18 MARZO: Per dare maggiore spazio ai campionati nazionali ed evitare un calendario molto affollato si starebbe pensando di anticipare il ritorno della Champions League al 14 Aprile o al 28 Aprile (eventualmente disputando eventi a porte chiuse).
 
AGGIORNAMENTO 17 MARZO: La Champions League dovrebbe ripartire martedì 5 Maggio, la finale dovrebbe disputarsi sabato 27 Giugno.
 
 
Quando riparte l' Europa League

Quando riparte l’Europa League?

AGGIORNAMENTO 1 APRILE: La priorità della UEFA sarà il completamento dei campionati nazionali se le partite riprenderanno a giugno. La UEFA avrebbe deciso si spostare i turni di Champions League ed Europa League fino a luglio-agosto. La finestra delle nazionali prevista a giugno è pertanto annullata ed eventualmente spostata in autunno.
 
AGGIORNAMENTO 30 MARZO: La Uefa ha convocato per mercoledì 1 Aprile una videoconferenza con i segretari generali delle 55 federazioni affiliate per fare il punto della situazione dopo lo stop generale imposto dall’emergenza coronavirus.
 
AGGIORNAMENTO 25 MARZO: Durante la riunione di ieri 24 Marzo tra UEFA, ECA ed European Leagues si è discusso della strategia per portare a termine i campionati nazionali, la Champions League e l’Europa League. L’idea è quella di dare priorità ai campionati, che saranno disputati secondo le regole di ogni Lega nazionale, ma che dovranno concludersi entro e non oltre il 15 Luglio. A quel punto il progetto prevede di portare a termine Champions League ed Europa League in due settimane, organizzando entrambi i tornei come una sorta di Mini-Europei.
 
AGGIORNAMENTO 23 MARZO: Secondo il “Corriere dello sport” martedì 24 Marzo è in programma un vertice UEFA nel quale si discuterà un nuovo calendario per i calendari di Champions League ed Europa League. La priorità resta quella di dare maggiore spazio ai campionati nazionali e proprio per liberare alcuni slot la UEFA potrebbe decidere di tagliare il numero di partite di coppe.
 
AGGIORNAMENTO 18 MARZO: Per dare maggiore spazio ai campionati nazionali ed evitare un calendario molto affollato si starebbe pensando di anticipare anticipare il ritorno dell’ Europa League al 16 Aprile o al 23 Aprile (eventualmente disputando eventi a porte chiuse).
 
AGGIORNAMENTO 17 MARZO: L’Europa League dovrebbe ripartire giovedì 30 Aprile, la finale dovrebbe disputarsi mercoledì 24 Giugno.
 
 
Quando riparte la Serie A

Quando riparte la Serie A?

AGGIORNAMENTO 6 APRILE: Dichiarazioni del presidente della Figc Gravina: “Bisogna chiudere la stagione 2019-2020 in questo anno, per non compromettere anche la prossima. Si rischierebbe di ripartire con dei contenziosi e di fare un campionato nelle aule dei tribunali. Confido nelle autorità scientifiche e di governo, non possiamo prendere una decisione autonoma. Stiamo lavorando su tutta una serie di ipotesi per gestire al meglio questa situazione. Una data ipotizzata per ripartire è quella del 17 maggio ma sappiamo, e lo sottolineo ancora una volta, che è solo un’ipotesi. È una modalità per evitare di compromettere non solo la stagione 2019-2020, ma anche la stagione 20-21 non potendo partire con certezze di riferimenti perché, con la valanga di contenziosi ai quali saremmo sottoposti da tutti i soggetti che si potrebbero ritenere lesi nei loro diritti e nei loro interessi, si correrebbe davvero il rischio di fare un campionato solo nelle aule dei tribunali. Serie A fino a settembre-ottobre? È un’ipotesi“.
 
AGGIORNAMENTO n° 2 del 1 APRILE: Dichiarazioni del presidente della Figc Gravina: “La priorità assoluta è la conclusione dei campionati. L’ipotesi è partire dal 20 di maggio o i primi di giugno, per finire a luglio. Si parla addirittura di agosto e settembre, io ho precisato che mi dispiacerebbe correre il rischio di compromettere un’altra stagione per salvare questa. Campo neutro? Non è una buona soluzione, ma è una idea, su cui stiamo lavorando. Stiamo cercando di individuare quattro o cinque destinazioni”.
 
AGGIORNAMENTO 1 APRILE: Sarebbe al vaglio anche l’ipotesi di terminare il campionato a porte chiuse e in campo neutro. Tutte le squadre potrebbero essere trasferite nelle zone più sicure dove giocare le rispettive partite. Pensando ad una possibile ripresa del campionato a fine maggio, la Serie A 2019/20 potrebbe chiudersi in due mesi quindi entro metà luglio.
 
AGGIORNAMENTO 30 MARZO: Dichiarazioni del presidente della Figc Gravina: “La priorità è quella di finire i campionati, senza compromettere la stagione 2020/2021. Non possiamo permetterci un’estate piena di contenziosi, Uefa e Fifa stanno lavorando per andare anche oltre il 30 giugno.”
D’altro canto le ultime dichiarazioni del Ministro dello Sport Vincenzo Spadafora: “Riprendere il campionato di calcio il 3 maggio è irrealistico” e del presidente dell’assocalciatori Damiano Tommasi: “La preoccupazione che si chiudano qui i campionati c’è. Quindi bisogna porsi il problema della chiusura della stagione da un punto di vista sportivo” non lasciano ben sperare sulla ripresa della Serie A.
La volontà di alcune società sembrerebbe quella di programmare direttamente la prossima stagione, mentre altri non mollano la pista che condurrebbe all’ assegnazione del titolo in estate. La Lega Serie A sembra essersi imposta un ultimatum. Se entro il 12 aprile la situazione non migliorerà, allora con ogni probabilità potremo dire addio a questa stagione.
 
AGGIORNAMENTO 26 MARZO: Dopo le dichiarazioni del presidente della Figc Gravina e visti anche gli ultimi aggiornamenti UEFA l’obiettivo della lega è quello di terminare la stagione a tutti i costi, coronavirus permettendo. Per allinearsi alle maggiori leghe nazionali l’ultima ipotesi vedrebbe il ritorno in campo della Serie A il 3 giugno con partite giocate nel week-end e in turni infrasettimanali, per concludersi il 12 luglio.
 
AGGIORNAMENTO n°2 – 25 MARZO: Dichiarazioni del presidente della Figc Gravina: Fino a quando avrò la possibilità, conserverò la speranza di far ripartire i campionati. Farò qualsiasi tentativo per arrivare a questa definizione. Sono consapevole che è prematuro pensare a una data, ma dobbiamo pensare positivo. Proveremo a fare il massimo per giocare anche a costo di chiedere il supporto di Uefa e Fifa, di andare oltre il 30 giugno quindi sfruttando anche luglio e agosto.
 
AGGIORNAMENTO 25 MARZO: L’Assemblea di Lega di ieri 24 Marzo ha evidenziato il rischio di stop definitivo del maggiore campionato nazionale. Diversi club di Serie A, infatti, vorrebbero che il campionato attuale venisse definitivamente sospeso per prepararsi al meglio alla nuova stagione 2020/2021. La decisione da parte della lega sulle modalità di ripartenza o sospensione sarà presa intorno a metà aprile. Le ipotesi che saranno oggetto di valutazione sono:
 
Ripresa del campionato a maggio con termine entro il 30 giugno o come da indicazioni UEFA, entro il 15 luglio.
Ripresa del campionato disputando solo playoff per l’assegnazione del titolo e playout per le retrocessioni.
Sospensione del campionato e mancata assegnazione dello scudetto.
Sospensione del campionato considerando la classifica attuale con assegnazione dello scudetto e retrocessioni.
Sospensione del campionato senza assegnazione del titolo e senza retrocessioni ma con promozione delle prime due classificate di Serie B (la Serie A 2021 si disputerebbe con 22 squadre).
 
AGGIORNAMENTO 18 MARZO: Dichiarazioni del presidente della FIGC Gravina: Abbiamo ipotizzato la partenza della Serie A per il 3 di maggio, per finire il 30 giugno. La partenza più ottimistica è quella del 14 aprile, la seconda è ai primi di maggio, l’ultima al 13 di giugno. Nella malaugurata ipotesi non dovessimo riuscire a finire entro fine giugno, chiederemo a Governo, Uefa e Fifa la possibilità di sforare 10-15 giorni nel mese di luglio. L’ obiettivo è giocare il più possibile con, se dovessero rendersi necessari, anche cambi di format, quindi con play-off o play-out.
 
AGGIORNAMENTO 17 MARZO: Considerando la situazione attuale, l’ipotesi iniziale di far ripartire il campionato di Serie A il 3 Aprile non è sostenibile. Con lo slittamento degli Europei si prospettano nuovi scenari, ecco quello più probabile: il Campionato di Serie A dovrebbe ripartire Sabato 2 Maggio e dovrebbe concludersi non oltre il 30 Giugno.
 
 
Quando riparte la Serie B

Quando riparte la Serie B?

Gli ultimi aggiornamenti riguardanti la ripresa del Campionato di Serie B risalgono all’assemblea straordinaria svolta il 13 Marzo in cui la Lega Serie B ha fissato come ultima data di inizio disponibile il 9 Maggio. Se il campionato cadetto non dovesse ripartire entro questa data potrebbero essere valutate nuove modalità relative a promozioni e retrocessioni.
 
 
Quando riparte la Premier League

Quando riparte la Premier League?

AGGIORNAMENTO 3 APRILE: La ripresa della Premier League verrà posticipata oltre il 30 aprile, la data stabilita solo qualche settimana fa dai club della massima divisione inglese per la ripresa dei campionati. Appare sempre piu’ sicuro che sarà impossibile riprendere a giocare nella prima settimana di maggio. Resta da capire se la Premier League – seguendo l’esempio di Spagna e Francia – rinvierà la ripresa verso la fine di maggio, oppure questa volta preferira’ non fissare alcuna data, cosi’ da garantirsi la massima flessibilità temporale.
 
AGGIORNAMENTO 30 MARZO: Venti squadre isolate in ritiro per sei settimane, e partite disputate a porte chiuse, ogni tre giorni tra giugno e luglio, in un numero limitato di stadi. È il progetto che la Premier League sta studiando per chiudere la sua stagione se non si dovesse ricominciare a giocare prima del 30 aprile. Lo scrive il quotidiano Independent, che ipotizza lunghi ritiri in resort isolati per squadre, staff, dirigenti, giocatori così da minimizzare i rischio di contagi. Tutti i 92 incontri, che ancora restano da giocare, verrebbero trasmessi in televisione, probabilmente in chiaro: una decisione che avrebbe registrato il consenso del governo, soprattutto qualora il lockdown dovessero essere prolungate per diversi mesi. Arbitri, cameraman e operatori televisivi, tutti in quarantena, dopo essere stati testati al coronavirus.
 
AGGIORNAMENTO 22 MARZO: Secondo il quotidiano “The Telegraph” sarebbe al vaglio dei veritici l’ipotesi di far ripartire la Premier League il 1 giugno con conclusione entro la metà di luglio. Resta solo da capire come gestire la preparazione dei calciatori per la nuova stagione visto che la Premier League 2020/2021 è già in calendario l’8 Agosto.
 
AGGIORNAMENTO 19 MARZO: La FA ha dichiarato che il calcio inglese è sospeso almeno fino al 30 aprile e che i vari campionati inglesi riprenderanno (possibilmente anche a maggio) solo se ci saranno le condizioni.
 
AGGIORNAMENTO 18 MARZO: Come riferisce il tabloid Sun è in fase di studio una nuova opzione che prevede la ripartenza del campionato disputando le restanti partite in campo neutro e a porte chiuse in tre stadi concentrati in un’unica area geografica in modo da minimizzare il numero di personale medico e di sicurezza pubblica. L’idea è quella di terminare il campionato entro la fine di luglio.
 
AGGIORNAMENTO 17 MARZO: La Premier League è stata sospesa almeno fino al 4 Aprile e attualmente non ci sono nuovi aggiornamenti riguardo la ripresa del campionato inglese. Al momento, come accaduto in Italia, si stanno vagliando 4 opzioni:
Prima opzione: sospensione definitiva del campionato senza assegnare titolo e retrocessioni.
Seconda opzione: attualmente la più accreditata dopo il rinvio degli Europei, consentirebbe di terminare il campionato tra fine Giugno e inizio Luglio.
Terza opzione: sospensione definitiva del campionato considerando la classifica attuale (Liverpool campione d’Inghilterra e Bounemouth, Aston Villa e Norwich retrocesse in Championship).
Quarta opzione: sospensione definitiva del campionato senza retrocessioni ma assegnando al Liverpool il titolo. In questo caso il campionato 2020/2021 si giocherebbe a 22 squadre.
 
 
Quando riparte la Bundesliga

Quando riparte la Bundesliga?

AGGIORNAMENTO 7 APRILE : La Bundesliga è stata fermata almeno fino al 30 aprile. L’ipotesi per far ripartire la Bundesliga su cui starebbe lavorando la lega Calcio tedesca prevederebbe il ritorno in campo agli inizi di maggio con gare a porte chiuse e con accesso consentito a 239 persone selezionate.
 
AGGIORNAMENTO 3 APRILE: Dichiarazioni del presidente della Lega tedesca Christian Seifert: “Fino al 30 aprile confermiamo che non si gioca, poi pronti a ripartire appena le condizioni sanitarie lo permetteranno”. Quel “pronti a ripartire” apre due scenari: tornare a giocare il primo o il secondo weekend di maggio. Nel caso si riuscisse, sarà sicuramente a porte chiuse. Con l’obiettivo di disputare le 9 giornate mancanti della Bundesliga entro il 30 giugno.
 
AGGIORNAMENTO 30 MARZO: La Bundesliga potrebbe riprendere il 16 maggio, giorno in cui in realtà si sarebbe dovuta concludere. E’ questo il programma della Lega calcio tedesca (DFL) dopo la raccomandazione di prolungare ulteriormente la sospensione delle partite di prima e seconda divisione, a causa del coronavirus. La stagione dovrebbe poi concludersi con partite a porte chiuse il 30 giugno.
 
AGGIORNAMENTO 25 MARZO: Il maggiore campionato tedesco è stato sospeso almeno fino al 30 Aprile. Per la federazione tedesca l’obiettivo resta comunque di concludere il torneo entro il 30 Giugno.
 
AGGIORNAMENTO 17 MARZO: La Bundesliga è stata sospesa almeno fino al 2 Aprile e attualmente non ci sono nuovi aggiornamenti riguardo la ripresa del campionato tedesco.
 
 
Quando riparte la Ligue 1 francese

Quando riparte la Ligue 1 Francese?

AGGIORNAMENTO 24 MARZO: Dichiarazione del il presidente della Federcalcio francese, Noel Le Graet: L’obiettivo prioritario è terminare la stagione entro il 30 giugno 2020 o eventualmente il 15 luglio.
 
AGGIORNAMENTO 17 MARZO: La Ligue 1 Francese è stata sospesa fino a data da destinarsi e attualmente non ci sono nuovi aggiornamenti riguardo la ripresa del campionato francese.
 
 
Quando riparte la Liga Spagnola

Quando riparte la Liga Spagnola?

AGGIORNAMENTO 7 APRILE : Dichiarazioni del presidente della Liga spagnola Javier Tebas: “La Liga spagnola sta considerando di tornare a giocare, come in altri Paesi europei, il 29 maggio o in alternativa il 6 giugno. Per le competizioni europee si parla invece del 28 giugno“.
 
AGGIORNAMENTO 20 MARZO: Secondo il quotidiano spagnolo il “Mundo Deportivo” la Liga spagnola dovrebbe ripartire entro il 16 Maggio per poi concludersi il 30 Giugno. In questo modo si giocherebbe praticamente una partita ogni 48 ore. Se l’emergenza dovesse rientrare prima sarà possibile anticipare la ripartenza del campionato spagnolo per alleggerire il calendario intasato.
 
AGGIORNAMENTO 17 MARZO: La Liga è stata sospesa almeno fino al 28 Marzo e attualmente non ci sono nuovi aggiornamenti riguardo la ripresa del campionato spgnolo. Al momento, come accaduto in Italia, si stanno vagliando diverse opzioni:
Prima opzione: sospensione definitiva del campionato considerando la classifica attuale (Barcellona campione e Maiorca, Leganes ed Espanyol retrocesse).
Seconda opzione: attualmente la più accreditata dopo il rinvio degli Europei, consentirebbe di terminare il campionato tra fine Giugno e inizio Luglio.
Luis Rubiales, il presidente della Federazione calcistica spagnola, ha annunciato per il prossimo 25 marzo un nuovo incontro in cui lo scenario verrà studiato considerando la situazione attuale.
 
 
Quando riparte il campionato portoghese

Quando riparte il Campionato Portoghese?

La Liga Portogallo è stata sospesa fino a data da destinarsi e attualmente non ci sono nuovi aggiornamenti riguardo la ripresa del campionato portoghese.
 
 
Quando riparte il campionato olandese

Quando riparte il Campionato Olandese?

AGGIORNAMENTO 3 APRILE: Il governo dei Paesi Bassi ha prolungato le misure per arginare la pandemia fino al 28 aprile, ma gli eventi che devono sottostare a un’autorizzazione sono invece vietati fino al 1° giugno. Tra questi tutti i campionati professionistici e quindi anche l’Eredivisie, la prima divisione del calcio olandese. Club come Ajax, PSV e AZ Alkmaar hanno già manifestato la volontà di chiudere anzitempo la stagione.
 
AGGIORNAMENTO 17 MARZO: La Eredivisie è stata sospesa fino al 6 Aprile e attualmente non ci sono nuovi aggiornamenti riguardo la ripresa del campionato olandese.
 
 
Ultimo aggiornamento: 7 Aprile 2020.
 
 

Quando riparte la Serie A e la Champions League? ultima modifica: 2020-03-17T17:51:22+01:00 da Tipster


    Gruppo Whatsapp • Multiple • Listoni • Raddoppi • Triple e molto altro!     Iscriviti Ora
close
open